La tutela della fauna minore

Formica rufa
Questo tipo di formica è utilissimo al bosco sia esso composto da latifoglie che da conifere, perché si ciba di insetti dannosi e contribuisce allo sviluppo armonioso della vegetazione. La distruzione dei nidi di formica del gruppo "formica rufa" e l'asportazione di uova, larve, bozzoli e adulti sono vietate.

Normativa regionale di riferimento:
art. 12 L.R. 33/77.

 

Anfibi

Durante tutto l' anno sono vietate la raccolta e la distruzione delle uova, la cattura e l'uccisione di girini di tutte la specie di anfibi. Dal 1 ottobre al 30 giugno è vietata la cattura di tutte le rane. Nel restante periodo è ammessa la cattura per una quantità non superiore a 30 individui per persona, al giorno di rane.
La cattura non è ammessa durante la notte. La cattura, il trasporto ed il commercio di rospi del genere "bufo" sono vietati.
Normativa regionale di riferimento:
L.R. 31/2008.

 

 

Molluschi
Dal 1 marzo al 30 settembre, è vietata la cattura di lumache del genere "Helix" e "Cantareus". Non è mai ammessa la loro cattura durante la notte. Durante il periodo consentito è ammessa la cattura di 30 lumache al giono per persona.

Normativa regionale di riferimento:
L.R. 10/2008.


Gamberi
E' vietata l'uccisione, la cattura, il trasporto e la detenzione a qualsiasi fine di gamberi di fiume autoctoni.

Normativa regionale di riferimento:
L.R. 10/2008.

 

 

Api
La legge tutela questi insetti, che forniscono miele e altre sostanze utilizzate dall' uomo. Essi sono utilissimi all'agricoltura per la loro funzione impollinatrice degli alberi da frutto. Pertanto è vietato irrorare le piante legnose ed erbacee durante la fioritura, con prodotti insetticidi e acaricidi. A tale proposito si ricorda che la vigilanza sull'osservanza del divieto di trattamenti isetticidi ed acaricidi in fioritura, oltre che agli agenti del corpo forestale dello Stato e agli agenti degli altri organi di polizia giudiziaria, è esercitata anche dalle guardie ecologiche volontarie.

Normativa regionale di riferimento:

artt. 11 e 12 L.R. 5/2004

 

 

Ultima modifica: Mar, 03/03/2015 - 10:30