La tutela dell'ambiente: i rifiuti

Definizione di rifiuto
E' rifiuto qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l'obbligo di disfarsi.

Classificazione dei rifiuti
Ai fini dell'attuazione del Decreto Legislativo 152/2006 i rifiuti sono classificati, secondo l'origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali, e, secondo le caratteristiche di pericolosità, in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi.

Al fine di assicurare un'elevata protezione dell'ambiente, ed evitare pericoli per la salute dell'uomo senza determinare rischi per l'acqua, l'aria , il suolo, la fauna e la flora, la legge prevede la progressiva riduzione dei volumi di rifiuti da smaltire in discarica prioritariamente attraverso le seguenti fasi: riutilizzo - riciclaggio - recupero dei rifiuti come materia prima o sottoforma di energia. Chiunque è tenuto ad osservare i seguenti divieti:

  • Abbandonare i rifiuti sul suolo, nel sottosuolo, nelle acque superficiali e sotterranee.
  • Depositare i rifiuti sul suolo in modo incontrollato e/o smaltirli senza le prescritte autorizzazioni.

Legge di riferimento:
Decreto Legislativo del Governo n° 152 del 2006.

Ultima modifica: Mar, 03/03/2015 - 10:30