Funzioni delle Province Lombarde in materia di biblioteche di enti locali

Funzioni delle Province Lombarde in materia di biblioteche di enti locali

Nell'audizione dell'Unione Province Lombarde (UPL), nella VII Commissione del Consiglio regionale della Lombardia del 25 maggio scorso, in merito alle politiche culturali per le biblioteche, è stata presentata la lettera congiunta delle Province a firma del Presidente della Provincia di Brescia, nonché Presidente dell’UPL, Pier Luigi Mottinelli, che esprime la ferma contrarietà all’eventuale riallocazione in capo a Regione Lombardia delle funzioni amministrative delle politiche culturali per le biblioteche

Si ribadisce la necessità di verificare l'esercizio delle funzioni provinciali nella direzione di rafforzare e non di ridurre il ruolo delle Province, anche a fronte dell'esito della consultazione referendaria, che ne consolida il ruolo istituzionale quale soggetto protagonista del governo locale. Ma non solo: se la Regione Lombardia può vantare il miglior servizio nazionale di pubblica lettura è proprio grazie a oltre trent'anni di ottima politica bibliotecaria, basata su programmazioni concertate tra Regione, Province, Sistemi bibliotecari intercomunali e biblioteche. Peraltro, nonostante il susseguirsi delle difficoltà che, a partire dal 2013, hanno messo a rischio i livelli raggiunti, nelle maggior parte delle realtà la Provincia ha continuato a sostenere il ruolo di coordinatore e gestore dei servizi, sostenuta dai Comuni che ne riconoscono l'autorevolezza gestionale. La lettera sottolinea infine "come in generale il cittadino non abbia quasi avvertito le difficoltà del servizio bibliotecario, che ha continuato a funzionare con grande qualità, mai venuta meno per la grande professionalità, capacità strategica e spirito di sacrificio dei bibliotecari operanti a vari livelli".

Allegati

Lettera

Note: scarica la lettera

Data: 29/05/2017 Ultima modifica: Lun, 29/05/2017 - 14:37
Pubblicato da: URP - Redazione web Fonte: URP - Redazione web