Il cappellaio matto era un jazzista

Progetto pedagogico teatrale

Domenica, 16 Giugno, 2019
Il cappellaio matto era un jazzista
Domenica 16 giugno, presso il Teatro CentroLucia di Botticino, la compagnia di teatro integrato “Teatro tra le nuvole”, in collaborazione con i Residenti della RSD "Leonardo Arvedi" di Fondazione Sospiro (Sede di Brescia ), presentano lo spettacolo "Il cappellaio matto era un jazzista".
Straniante, coinvolgente, poetica e avventurosa, la rappresentazione teatrale sarà frutto di un’intensa ricerca poetica e umana, fatta di foreste animate da ombre e schiariture, personaggi parlanti, muti, pensati e forse mai trovati, il tutto, coronato dai brani jazz di Chick Corea.
Forse, il cappellaio matto era davvero un jazzista, non riusciamo a pensarlo altrimenti e, probabilmente, la sua follia ha reso il nostro mondo migliore.
SPETTACOLO A INGRESSO LIBERO

Per prenotare il proprio biglietto: 333.9335258 / 030.4075754 / brescia.rsd@fondazionesospiro.it

Domenica 16 giugno, dalle 20:30, Teatro CentroLucia, via Longhetta, 1 - Botticino (Bs)

Luogo dell'evento

Teatro CentroLucia

Allegati

Il cappellaio matto era un jazzista - Locandina

Note: Il cappellaio matto era un jazzista - Locandina

Data: 16/06/2019 Ultima modifica: Gio, 13/06/2019 - 11:37