AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA) - Sezione Zootecnica

Il servizio è relativo al rilascio dell’autorizzazione integrata ambientale (AIA), le modifica e le variazioni della titolarità della gestione dell’impianto ai sensi degli articoli 29-quater e 29-nonies del decreto legislativo n. 152/06 e s.m.i., per impianti zootecnici soggetti alla normativa c.d. IPPC elencati all'Allegato VIII alla parte seconda dello stesso decreto (categoria 6.6.  - Allevamento intensivo di pollame o di suini:

a) con più' di 40000 posti pollame;

b) con più' di 2000 posti suini da produzione (di oltre 30 kg);

c) con più' di 750 posti scrofe).

Adempimenti

Prima della presentazione della domanda alla Provincia è necessario compilare in via telematica la “modulistica on-line”, collegandosi al sito della Regione Lombardia Direzione Generale Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile. Per la compilazione devono essere seguite le istruzioni on-line ivi riportate.
Tale adempimento non è richiesto in caso di comunicazione di variazione della titolarità della gestione dell’impianto.
La domanda redatta secondo la modulistica disponibile sotto deve essere inviata via PEC dal gestore del complesso IPPC al seguente indirizzo: ambiente@pec.provincia.bs.it  e agli Enti indicati sulla modulistica. La domanda può eccezionalmente essere presentata in copia unica all’Ufficio AIA agricole di via Milano n. 13 a Brescia (in tal caso deve essere prodotta anche una fotocopia della domanda stessa, sulla quale il dipendente provinciale addetto appone il timbro a data di avvenuto deposito).
Le informazioni contenute nella domanda sono indicate nell'art. 29 ter del d.lgs 152/2006.
I nuovi impianti e le modifiche agli impianti esistenti necessitano di un accertamento dell'applicazione della normativa in materia di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA); ovvero se soggette ai seguenti procedimenti: preliminare 8t, verifica di assoggettabilità, VIA.
In caso di progetto soggetto a Valutazione di Impatto Ambientale, la domanda di AIA va presentata contestualmente (art. 4, comma 1 della legge regionale n. 5/2010).
Le autorizzazioni alle emissioni in atmosfera e agli scarichi (acque domestiche o assimilabili), ricomprese nell'AIA,  comportano l'integrazione della documentazione da allegare alla domanda secondo quanto pubblicato sul sito della Provincia - Area Ambiente (vedi link indicati nel capitolo “normativa di riferimento”).
Con l'entrata in vigore del d.lgs 46/2014 è prevista la presentazione nell'ambito della domanda di AIA della relazione di riferimento elaborata dal gestore prima della messa in esercizio dell'installazione o del primo aggiornamento dell'autorizzazione rilasciata. La regione Lombardia con DGR n. 5065/2016 ha indicato le modalità per la redazione o la verifica di sussistenza dell’obbligo di presentazione della relazione di riferimento.
Nel caso di Autorizzazioni di progetti sottoposti a Valutazione Impatto Ambientale la AIA verrà ricompresa nel Provvedimento Autorizzativo Unico come previsto dall'art. 27 bis del D.lgs 152/2006.

Costi

E' previsto il pagamento di una marca da bollo di € 16,00 secondo le modalità indicate nel modulo di domanda.
Il costo istruttorio è stabilito dalle tabelle regionali contenute nella DGR n. 4626 del 28 dicembre 2012.
Dovrà essere trasmessa la quietanza dell’avvenuto pagamento dell’importo entro la convocazione della Conferenza dei Servizi.
Le modalità di pagamento sono:

  • versamento mediante bollettino di C.C. postale n. 16535254, intestato a Provincia di Brescia – Servizio Tesoreria
  • versamento tramite bonifico inviando poi al Settore Ambiente copia della ricevuta del pagamento intestato a: Tesoreria della Provincia di Brescia Cod. IBAN: IT68C0569611200000013340X48

Indicare nella causale: AIA agri - nome e cognome del gestore - comune del sito produttivo

Tempi

I termini massimi per il rilascio di nuove autorizzazioni o modifiche sostanziali sono 150 giorni dalla presentazione dell'istanza, o 180  nel caso di richiesta integrazioni.
Nel caso di modifiche non sostanziali l'Autorità competente, ove lo ritenga necessario, aggiorna l'autorizzazione integrata ambientale o le relative condizioni, ovvero, se rileva che le modifiche progettate sono sostanziali, ne da' notizia al gestore entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione ai fini degli adempimenti di cui al comma 2 del presente articolo. Decorso tale termine, il gestore può' procedere alla realizzazione delle modifiche comunicate.
Nel caso in cui intervengano variazioni nella titolarità' della gestione dell'impianto, il vecchio gestore e il nuovo gestore ne danno comunicazione entro 30 giorni alla Provincia di Brescia, anche nelle forme dell'autocertificazione, ai fini della voltura dell'autorizzazione integrata ambientale.

Note

ACCESSO AI DATI AMBIENTALI

Gli avvisi di deposito di nuove domande o di modifiche sostanziali delle AIA agricole sono pubblicati al seguente link Avvisi ufficio AIA agricole (da novembre 2016). Entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell'annuncio i soggetti interessati possono presentare in forma scritta alla Provincia di Brescia osservazioni sulla domanda, così come previsto dall'art. 29 quater c. 4 del d.lgs 152/2006.
La geo localizzazione degli allevamenti zootecnici -intensivi autorizzati è disponibile al seguente link SIT AIA agricole selezionando con il tasto cambia mappa Impianti IPPC AIA agricole

ELENCO AIA AUTORIZZATE

È disponibile nella sezione “Amministrazione Trasparente -> Informazioni ambientali” l’elenco degli Impianti IPPC Allevamenti Autorizzati in Provincia di Brescia (clicca qui)

PARTECIPAZIONE

Gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso contattando i responsabili ai numeri telefonici e/o all'indirizzo e-mail sotto indicati.
La domanda e gli altri atti e documenti relativi al procedimento sono depositati, al fine della consultazione del pubblico, presso l’Ufficio AIA agricole via Milano 13, Brescia. Copia dell'autorizzazione integrata ambientale e dei suoi aggiornamenti è depositata, a disposizione del pubblico, presso l'ufficio di cui sopra.
Gli atti conclusivi del procedimento sono visionabili anche sul sito dell'Ente nella sezione Amministrazione Trasparente.
Avverso il provvedimento può essere proposto ricorso al TAR entro 60 giorni dall'avvenuta piena conoscenza ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni.
Decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento senza che la Provincia si sia pronunciata, l'interessato, ai sensi dell’art. 2, comma 8 della L. n. 241/90 e s.m.i., può chiedere al giudice amministrativo l’adozione della misura prevista dall’art. 31 del decreto legislativo 2 luglio 2010 n. 104 avverso il silenzio-inadempimento dell'amministrazione. In caso di inerzia è possibile contattare il Responsabile dell'adozione del provvedimento finale: - dott. Giovanmaria Tognazzi - Direttore del Settore - tel. 030 3749220 gtognazzi@provincia.brescia.it.

PROPRIETÀ INTELLETTUALE O DI RISERVATEZZA INDUSTRIALE

Ai sensi dell'art. 29-quater comma 14 del decreto legislativo 152/2006 e s.m.i. la Provincia può sottrarre all'accesso informazioni non riguardanti le emissioni dell'impianto nell'ambiente, per ragioni di tutela della proprietà intellettuale o di riservatezza industriale, commerciale o personale. Il gestore deve indicare nella domanda le informazioni che ritiene non debbano essere diffuse per ragioni di riservatezza industriale, commerciale o personale, di tutela della proprietà intellettuale, di pubblica sicurezza o di difesa nazionale (29-ter comma 2 del decreto legislativo 152/2006 e s.m.i.). In tal caso il gestore deve fornire anche un'ulteriore versione della domanda priva delle informazioni riservate, ai fini dell'accessibilità al pubblico.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Documentazione europea: documenti di riferimento europei (BREF)
Nuove BAT allevamenti intensivi
Normativa nazionale:  d.lgs 152/2006 (permanent link)
Normativa regionale:

Autorizzazioni alle emissioni in atmosfera (sito provinciale)
Autorizzazione agli scarichi (acque domestiche o assimilabili) (sito provinciale)

Settore di riferimento

Settore dell'Ambiente e della Protezione Civile

Responsabile

Giovanmaria Tognazzi
0303749417
gtognazzi@provincia.brescia.it

Ufficio di riferimento

Ufficio AIA Agricole

Responsabile ufficio

Ivan Felter
0303749770
ifelter@provincia.brescia.it

Sede

Via Milano 13 25126 Brescia

Personale addetto

(per informazioni istruttorie)

Responsabile del procedimento: Ivan Felter
Ufficio AIA Zootecniche
tel. 030/3749540

Istruttore tecnico: Mauro Rosini
tel. 030/3749360

e-mail: ufficioaiazootecniche@provincia.brescia.it

Orari

Dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 16.30
Il venerdì dalle 9.00 alle 12.00

I consulenti aziendali sono ricevuti previo appuntamento scrivendo a:
ufficioaiazootecniche@provincia.brescia.it

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

Determinazione Dirigenziale n. 182/2018

Note:

Allegato A - Determinazione Dirigenziale 182/2018

Note:

Determinazione Dirigenziale n. 726/2018

Note:

Nuova domanda

Note: Modulistica

Modifica sostanziale

Note: Modulistica

Modifica non sostanziale

Note: Modulistica

Variazione titolarità/ragione sociale

Note: Modulistica

Relazione tecnica

Note: Note sulla stesura

Proposta Allegato Tecnico

Note: Modello e regole per compilazione

Proposta Allegato Tecnica - Note Finali

Note: Note Finali

Calcolo posti avicoli

Note: Foglio di calcolo

Calcolo posti suini

Note: Foglio di calcolo

Privacy

Note: Testo

Data di aggiornamento scheda

16/01/2018

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi