Derivazioni di acque superficiali

Campo di applicazione  della valutazione di impatto ambientale

L'entrata in vigore del DM 52/2015 rappresenta l’occasione per fornire indicazioni circa l’applicazione delle norme in materia di VIA.

 

In particolare la Provincia intende fornire ai proponenti uno strumento operativo (questionario on-line) per individuare il corretto iter amministrativo prima di presentare istanza di concessione di derivazione acque superficiali.

 

Si individuano due casi di applicazione:

  • A: opere così come previste dall’Allegato IV parte seconda del D.lgs 152/2006 o loro modifiche
  • B: opere sottosoglia screening intercettate dai criteri di riduzione previsti dal Dm 52/2015 e tutti i nuovi progetti con procedura in corso alla data del 26.04.2015 previsti da D.lgs 152/2006

 

 

casi di applicazione

parametri

B

A

Portata max

≥ 100 l/s

> 200 l/s

Potenza nominale

≥ 50 kW

> 100 kW

tipologia

m.2 e 7.d (allegato IV parte II D.lgs 152/2006)

 

PROCEDI

PROCEDI

 

 

 

Ultima modifica: Mer, 29/07/2015 - 16:38