Esami per l’accertamento dei requisiti di idoneità per l’iscrizione al ruolo dei conducenti dei veicoli o natanti adibiti ad autoservizi pubblici non di linea

Alla Provincia sono state conferite le funzioni ed i compiti concernenti l’accertamento dei requisiti di idoneità per l’iscrizione al ruolo dei conducenti dei veicoli o natanti adibiti ad autoservizi pubblici non di linea di cui all’articolo 6 della legge 15 gennaio 1992, n. 21 “Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea” (art. 4, comma 5, lettera a) e art. 25 della legge regionale n. 6/2012 “Disciplina del settore dei trasporti”). Gli esami sono espletati da un’apposita commissione tecnica provinciale (art. 26 l.r. 6/2012).

Il ruolo provinciale dei conducenti è istituito presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, è articolato nelle seguenti sezioni ed è ammessa l’iscrizione a più sezioni del ruolo nella medesima provincia:

  • Conducenti di autovetture;
  • Conducenti di motocarrozzette;
  • Conducenti di natanti;
  • Conducenti di veicoli a trazione animale.

L’iscrizione nel suddetto ruolo costituisce requisito indispensabile per il rilascio, da parte dei Comuni compresi nel territorio provinciale, della licenza per l’esercizio del servizio di taxi e dell’autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente (art. 6, comma 5, legge n. 21/1992; art. 25, comma 2bis, l.r. 6/2012).
Sono iscritti al ruolo dei conducenti coloro che sono in possesso dei requisiti di idoneità e professionalità previsti dall’art. 25 della l.r. 6/2012.
Risponde al requisito di idoneità chi

  1. non abbia riportato una o più condanne definitive alla pena della reclusione in misura complessivamente superiore ai due anni per delitti non colposi contro la persona, il patrimonio, la pubblica amministrazione, la moralità pubblica ed il buon costume e per delitti di mafia,
  2. non risulti sottoposto con provvedimento esecutivo ad una delle misure di prevenzione previste dalla normativa vigente per i delitti di cui alla lettera a).

Il requisito di idoneità non è soddisfatto sino a quando non sia intervenuta la riabilitazione.
Risponde al requisito di professionalità chi ha superato l’esame per l’accertamento dell’idoneità all’esercizio del servizio, anche con riferimento alla conoscenza di almeno una lingua straniera.
Sono requisiti indispensabili per l’iscrizione al ruolo dei conducenti:

  1. l’assolvimento dell’obbligo scolastico;
  2. il possesso del certificato di abilitazione professionale, di cui all’articolo 116, comma 8, del d.lgs. 285/1992 (codice della strada), per l’iscrizione alla sezione riservata ai conducenti di autovetture e motocarrozzette;
  3. il possesso del titolo professionale idoneo per l’iscrizione alla sezione riservata ai conducenti dei natanti.

Adempimenti

La Provincia provvede ad organizzare le prove d’esame con frequenza almeno semestrale.

Le sessioni di esame per l’accertamento dei requisiti di idoneità sono indette dalla Provincia attraverso apposito AVVISO, che contiene la disciplina dell’esame e che viene pubblicato sul sito internet istituzionale.

La disciplina di composizione e funzionamento della Commissione d’esame, presentazione delle domande e convocazione, programmi e modalità di svolgimento dell’esame, è prevista dal “Regolamento delle attività della commissione tecnica provinciale per la formazione del ruolo conducenti dei veicoli o natanti adibiti a servizi pubblici non di linea”, approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 31 del 2015.

Per ogni sessione il numero massimo dei candidati ammessi a sostenere la prova è di trenta.

La Commissione tecnica provinciale è così composta:

  • un dirigente del Settore competente in materia o da un funzionario da lui delegato, in qualità di Presidente;
  • un rappresentante della competente direzione generale della Giunta regionale;
  • un rappresentante designato dalla camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura;
  • un rappresentante dell'ufficio provinciale della motorizzazione civile;
  • un rappresentante del compartimento della polizia stradale della Lombardia;
  • il responsabile del settore trasporti, traffico e viabilità del comune capoluogo della provincia;
  • due esperti della materia, designati dalla Provincia;
  • da un rappresentante designato dall'ANCI, sezione regionale;
  • quattro rappresentanti delle organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative a livello provinciale.

La commissione delibera a maggioranza dei presenti, in caso di parità prevale il voto del presidente della commissione.

Il programma d’esame consiste in una prova scritta, mediante quesiti a risposte preordinate (quiz a risposta multipla), ed in un colloquio orale.

Le materie d’esame sono:

  1. elementi di geografia della Regione Lombardia;
  2. elementi di toponomastica del comune di Brescia ovvero, per i conducenti di natanti, conoscenza delle caratteristiche fisiche delle località fluviali e lacustri;
  3. normative regionali in materia di autoservizi pubblici non di linea;
  4. norme di comportamento dei conducenti in servizio previste da un regolamento taxi e autonoleggio con conducente;
  5. conoscenza a scelta di almeno una lingua straniera tra le seguenti: inglese, francese, tedesco, spagnolo.

A ciascun candidato per la prova scritta è consegnata una scheda, predisposta dalla commissione, suddivisa in quattro sezioni, una per ogni argomento, contenuta in busta chiusa, scelta con metodo casuale.

Il tempo assegnato per la prova scritta è di trenta minuti ed è superata dai candidati che rispondono in maniera esatta ad almeno 9 domande e comunque non meno a 2 domande per ciascuna sezione.

Non sono ammesse correzioni, l’omessa risposta ovvero la correzione equivale ad errore.

Il superamento con esito positivo della prova scritta è condizione indispensabile per l'accesso alla prova orale.

La prova orale consiste esclusivamente nella conoscenza degli elementi di toponomastica del capoluogo della provincia e dei comuni della provincia (ubicazione di edifici e località significativi e percorso per raggiungerli; principali arterie che si dipartono dalla città in direzione di località note).

Per gli aspiranti all'iscrizione al ruolo per i conducenti di natanti, la prova verte esclusivamente sulla conoscenza delle caratteristiche fisiche delle località lacustri.

Per gli aspiranti all’iscrizione al ruolo per i conducenti di veicoli a trazione animale, la prova verte esclusivamente sul possesso di nozioni in materia di manutenzione dei veicoli stessi e nozioni circa la guida e la tenuta degli animali da tiro nonché, ove non siano in possesso di patente di guida d’autovetture e di motocarrozzette, di un’adeguata conoscenza delle norme concernenti la circolazione sulle strade e la sicurezza dei veicoli.

L'esame si intende superato con l'esito positivo di entrambe le prove.

Costi

Euro 70 per oneri di istruttoria.

Una marca da bollo di valore corrente per la domanda.

Tempi

120 giorni dalla data di scadenza del bando.

Note

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale:

Per avere informazioni relative al procedimento in corso, gli interessati possono: contattare via posta elettronica e/o telefono i referenti sotto riportati oppure recarsi personalmente presso gli uffici. L'interessato può ricorrere ai seguenti strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge: TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) - Via Carlo Zima n. 3 - 25121 Brescia.

Il potere sostitutivo in caso di inerzia del responsabile del procedimento è in capo al dirigente responsabile del settore dott. Riccardo Davini email: rdavini@provincia.brescia.it

 

Normativa di riferimento

  • Regolamento delle attività della commissione provinciale per la formazione dei ruoli dei conducenti del servizio taxi e del servizio noleggio con conducente, approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 31/2015
  • Legge regionale 4 aprile 2012, n. 6 “Disciplina dei trasporti”, articoli 25, 26
  • Legge regionale 14 luglio 2009, n. 11 “Testo unico delle leggi regionali in materia di trasporti”, articoli 46, 50, 51, 52, 57, 58, 59
  • Legge 15 gennaio 1992, n. 21 “Legge quadro per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea”.

Destinatari

Cittadini interessati a conseguire l’accertamento della idoneità per l’iscrizione al ruolo provinciale dei conducenti di veicoli o natanti adibiti a servizi pubblici non di linea.

Segnalazioni sul servizio

Contattare il responsabile del procedimento.

Settore di riferimento

Settore delle Strade e dei Trasporti

Responsabile

Riccardo Davini
rdavini@provincia.brescia.it

Ufficio di riferimento

Ufficio Motorizzazione Civile

Responsabile ufficio

Tiziano Andriulli
0303749579
tandriulli@provincia.brescia.it

Sede

Piazza Tebaldo Brusato 20 25121 Brescia

Personale addetto

Referente del servizio: Carmela Finocchio
tel. 030.3749636
email cfinocchio@provincia.brescia.it

Orari

L'ufficio è aperto al pubblico da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12.

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Esecuzione transazione. Possibile eseguire on-line l'intero procedimento che porta all'erogazione del servizio, compresi eventuali pagamenti, notifiche e consegne

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

Regolamento Comune di Brescia per il servizio noleggio con conducente ed autovetture, motocarrozzette o veicolo a trazione animale

Note: Scarica l'allegato

Regolamento Comune di Brescia per il Servizio Taxi

Note: Scarica l'allegato

Legge n. 21 del 15 gennaio 1992 – Legge quadro autotrasporto tramite servizi pubblici non di linea

Note: Scarica l'allegato

Legge Regione Lombardia 4 aprile 2012, n. 6 artt. 24, 25, 26 e 27

Note: Scarica l'allegato

Legge Regione Lombardia 14 luglio 2009, n. 11 in vigore gli articoli n.° 46, 50, 51, 52, 57, 58 e 59

Note: Scarica l'allegato

Data di aggiornamento scheda

16/05/2019

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi