Dati statistici - Flussi turistici

 

presentazione statistichePresentazione statistica

La rilevazione statistica del movimento dei turisti negli esercizi ricettivi è prevista dal Programma Statistico Nazionale; è condotta da ISTAT ed è svolta in conformità al Regolamento UE n. 692/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle statistiche europee sul turismo.

ISTAT, per effettuare la raccolta dei dati presso le singole strutture ricettive, si avvale di organi intermedi. Per la Provincia di Brescia la rilevazione è effettuata dall’Ufficio Turismo Statistica del Settore del Turismo, Biblioteche e URP che provvede al controllo dei dati ed alla loro successiva convalida nel programma di Regione Lombardia.

 

Come richiedere i dati

Le richieste dati con elaborazioni diverse da quelle pubblicate saranno accolte compatibilmente con le esigenze dell'Ufficio ed unicamente previa richiesta scritta a: turismo.statistica@provincia.brescia.it.

E’ inoltre attivo il servizio richiesta dati di PoliS Lombardia al seguente link:
https://www.polis.lombardia.it/wps/portal/site/polis

La normativa ISTAT prevede la chiusura dell’anno statistico a fine Febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento. Pertanto i dati relativi ai flussi turistici di ogni anno vengono elaborati a partire da tale data. I dati sono considerati definitivi solo dopo la loro validazione da parte di ISTAT entro la fine di Giugno di ogni anno.

I dati relativi ai flussi turistici ed alle consistenze dall’anno 2018 sono pubblicati solo in forma aggregata.

I dati sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi sono principalmente consultabili presso:

L’Ufficio risponde al pubblico dalle 10.00 alle 12.00 - Tel. 030 3749404 – 030 3748734 - 030 3748623.

 

Procedura di rilevazione degli ospiti

schema software

La rilevazione ha carattere obbligatorio; l'obbligo di risposta da parte di tutti i soggetti coinvolti è stabilito ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. n. 322/1989 e dal D.P.R. 24 settembre 2015.

Si ricorda che la rilevazione degli ospiti ai fini statistici, pur interessando gli stessi dati delle persone alloggiate comunicati alla Questura, ai sensi dell’art. 109 del T.U.L.P.S, è da ritenersi distinta in quanto concerne un obbligo diverso da quello della pubblica sicurezza.

Lo stesso criterio deve essere utilizzato per i dati comunicati ai Comuni ai fini dell’imposta di soggiorno. Essendo, quindi, diversi gli scopi della raccolta delle informazioni, l’indagine ISTAT deve essere considerata separatamente.

Ogni anno ISTAT prevede la raccolta di dati statistici sul turismo con due rilevazioni di interesse pubblico del Programma Statistico Nazionale: “Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi” e “Capacità degli esercizi ricettivi”. Entrambe le rilevazioni coinvolgono tutte le strutture ricettive operanti sul territorio nazionale, sono a risposta obbligatoria e vengono realizzate nel rispetto del Regolamento UE n. 692/2011 garantendo la tutela del segreto statistico.

In Regione Lombardia tali rilevazioni sono svolte da PoliS Lombardia - organo intermedio di rilevazione per conto di ISTAT - in collaborazione con la Provincia. Regione Lombardia ha riconosciuto il ruolo che il turismo riveste nell’economia regionale con la Legge Regionale n. 27/2015, “Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo”, volta anche ad adottare strumenti digitali per semplificare e rendere più tempestiva la comunicazione dei dati turistici.

A tale scopo, l’Assessorato allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia e PoliS Lombardia hanno messo a disposizione un applicativo online “ROSS 1000”, che deve essere utilizzato dalle strutture ricettive per la comunicazione dei dati statistici sul turismo. Si ricorda che la compilazione del mese deve essere completata entro il giorno 5 del mese successivo a quello di competenza segnalando anche la chiusura o il mancato movimento. Per quanto riguarda la tempistica dell’inserimento delle chiusure è obbligatorio attenersi alla normativa di riferimento della categoria di appartenenza della struttura.

ROSS 1000 permette alle strutture ricettive di:

  • adempiere agli obblighi nei confronti di ISTAT;
  • semplificare l’adempimento in materia di pubblica sicurezza verso la Questura, tramite la generazione automatica della schedina o del file degli alloggiati che dovrà poi essere caricato nel portale “Alloggiati Web”;
  • essere utilizzato da chi non dispone di un proprio gestionale per la registrazione degli arrivi e delle partenze degli ospiti (check in/check out);
  • disporre di strumenti utili all’analisi del posizionamento della propria impresa (quali statistiche di sintesi, benchmarking, studi di settore).

 

Si accede direttamente a ROSS 1000 al seguente link:

https://www.flussituristici.servizirl.it/Turismo5/

L'accesso a ROSS 1000 è consentito tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale CNS/SPID; per avere maggiori dettagli su come richiedere le credenziali SPID cliccare al seguente link: https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Una volta registrati, all’interno dell’applicativo ROSS 1000, troverete manuali e video che facilitano la comprensione di tutte le funzionalità di questo applicativo.

Per ogni richiesta di informazioni è attivo un servizio di assistenza regionale al quale vi invitiamo a rivolgervi:

• numero verde: 800.070.090 in funzione dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00

• email: info-flussituristici@ariaspa.it

 

SEGRETO STATISTICO

I dati raccolti, tutelati dal segreto statistico (art. 9 d.lgs. n. 322/1989) e sottoposti alla normativa in materia di protezione di dati personali (Regolamento (UE) 2016/679, d.lgs. n. 196/2003, d.lgs. n. 101/2018, Regole deontologiche per trattamenti a fini statistici o di ricerca scientifica effettuati nell'ambito del Sistema statistico nazionale) potranno essere utilizzati, anche per successivi trattamenti, dai soggetti del Sistema statistico nazionale, esclusivamente per fini statistici, nonché essere comunicati per finalità di ricerca scientifica alle condizioni e secondo le modalità previste dall’art. dall’art. 5 ter del d.lgs. n. 33/2013.

I medesimi dati saranno diffusi in forma aggregata, in modo tale che non sia possibile risalire ai soggetti che li forniscono o ai quali si riferiscono. (CIRCOLARE ISTAT 2020)
 

“In merito alla possibilità di comunicare i dati elementari raccolti tramite questa rilevazione ad enti terzi, anche dietro richiesta motivata (ad esempio da parte di Comuni per verifiche sul versamento della tassa di soggiorno o da parte di organi preposti a controllo di tipo fiscale o giudiziario), si sottolinea che secondo l’art.9, comma, 1 del D.Lgs. n. 322/1989, tali informazioni, tutelate dal segreto statistico, possono essere utilizzate unicamente a fini statistici e non possono essere fornite per altri scopi.” (CIRCOLARE ISTAT 2017)

 

SANZIONI previste dalla LR 27/2015

Ai sensi dell’art. 40, comma 9, della Legge Regionale 1° Ottobre 2015 n. 27: “Il titolare di attività ricettiva alberghiera e non alberghiera, nonché il proprietario dell’alloggio o della porzione di alloggio data in locazione per finalità turistiche ai sensi della l.431/1998, è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 250 a euro 2.500 per ciascun mese di omessa o incompleta comunicazione dei flussi turistici ai sensi dell’articolo 38, comma 8”.

Ai sensi del comma 8 dell’art. 40 della stessa LR: “Il superamento della capacità ricettiva consentita, fatto salvo il caso di stato di necessità per i rifugi alpinistici, comporta la sanzione amministrativa del pagamento della somma da euro 100 a euro 200 per ogni persona in più”.

Allegati

Lettera strutture ricettive

Note: scarica l'allegato

Circolare ISTAT 2021

Note: scarica l'allegato

Estratto Allegati Circolare ISTAT 2021

Note: scarica l'allegato

Legge Regionale 1 ottobre 2015, n. 27

Note: scarica allegato

Istruzioni per accedere al programma ROSS1000 tramite modalità SPID

Note: scarica l'allegato

Ultima modifica: Mer, 13/10/2021 - 13:04