Adeguamento del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale al Piano Territoriale Regionale

La Legge Regionale n. 31/2014 “Disposizioni per la riduzione del consumo di suolo e per la riqualificazione del suolo degradato”  introduce nel governo del territorio nuove disposizioni mirate a:

  • ridurre le previsioni esistenti e minimizzare il consumo di suolo

  • favorire la rigenerazione, orientando prioritariamente gli interventi edilizi verso aree già urbanizzate, degradate o dismesse, sottoutilizzate da riqualificare o rigenerare.

Lo scopo è quello di concretizzare sul territorio della regione l’obiettivo previsto dalla Commissione Europea di pervenire a un’occupazione di terreno pari a zero entro il 2050.

A tale traguardo è necessario giungere progressivamente mediante e secondo le tempistiche stabilite dalla L.R. 31/2014, attraverso l’adeguamento della pianificazione alle diverse scale territoriali e ai diversi livelli amministrativi:

  • Piano Territoriale Regionale (PTR)

  • Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP)

  • Piani di Governo del Territorio (PGT)

L’adeguamento del Piano Territoriale Regionale (PTR) è stato approvato dal Consiglio Regionale con Deliberazione n. XI/411 del 19/12/2018 ed è efficace dal 13/03/2019, a seguito della pubblicazione del comunicato regionale 20 febbraio 2019 n. 23 sul B.U.R.L. Serie Avvisi e Concorsi n. 11

La Provincia deve provvedere all’adeguamento del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP), attraverso:

  • il recepimento, in relazione agli Ambiti Territoriali Omogenei in cui è stato disaggregato il territorio provinciale, dei criteri introdotti dal PTR per contenere il consumo di suolo;

  • l’individuazione di modalità di stima degli obiettivi quantitativi di sviluppo complessivo, da assumere all’interno dei PGT coerenti con i suddetti criteri;

  • l’indicazione dei criteri di valutazione di compatibilità dei PGT comunali, avuto riguardo al rispetto della soglia comunale di consumo di suolo nel rispetto dei contenuti del PTR.

La finalità principale è quella di ottenere una riduzione quantitativa del consumo di suolo sulla base dello stato di fatto e di diritto delle previsioni, salvaguardando i suoli di maggiore qualità e garantendo allo stesso tempo un assetto insediativo razionale ed efficiente.

 

Per la Provincia di Brescia il PTR propone soglie di riduzione tendenziale delle previsioni edificatorie del 20%/25% per le funzioni residenziali e del 20,00 % per le altre funzioni urbane (produttive, ecc.).

 

Nel corso del 2019 si è attivata un’azione di verifica a scala locale mirata a conoscere l’effettivo consumo di suolo in corso, l’effettiva offerta in termini di superfici edificabili, nonché lo stato di attuazione delle previsioni dei PGT. Tali dati, da restituire dai Comuni tramite l’applicativo “Indagine offerta PGT” (https://multiplan.servizirl.it), risultano di fondamentale importanza per costruire la base conoscitiva finalizzata all’adeguamento del PTCP, idonea a consentire un corretto raffronto fra domanda e offerta per eventualmente calibrare le soglie di riduzione previste dal PTR in modo differenziato fra i vari territori.

 

La Provincia ha avviato il procedimento di adeguamento del PTCP al PTR ed ha predisposto una scheda di rilevazione dati da inviare ai Comuni, già compilata, sulla quale, gli stessi, potranno formulare una proposta di riduzione delle proprie previsioni che comportano consumo di suolo, ciò al fine di avere un elemento importante per poter calibrare, se dovesse occorrere, la quota di riduzione provinciale sui vari territori (Ato o gruppi di comuni o anche singoli comuni).

 

I Comuni, trovandosi la scheda precompilata, saranno agevolati nel definire, quantomeno a livello tecnico, la loro proposta di riduzione.

 

Questa attività quindi consentirà di definire soglie (ossia quote) di riduzione non imposte dalla Provincia ed effettivamente praticabili all'atto dell'adeguamento dei PGT al PTR (nella fase transitoria in corso) e poi al PTCP.

 

Qualora necessaria, si avvierà anche una fase di eventuale supporto ulteriore ai Comuni per la definizione delle proposte.

 

Con Decreto del Presidente della Provincia n. 39 del 25 febbraio si è dato formale avvio al procedimento di adeguamento del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP) della Provincia di Brescia al Piano Territoriale Regionale (PTR) integrato ai sensi della L.R. 31/2014 “Disposizioni per la riduzione del consumo di suolo e per la riqualificazione del suolo degradato” ed al procedimento di valutazione ambientale strategica (VAS) del suddetto atto pianificatorio, in modo raccordato ed integrato con la procedura di Valutazione di Incidenza (VIC).

 

Con Determinazione Dirigenziale n. 740 adottata il 22 giugno 2020 sono stati individuati

  • i soggetti interessati al procedimento e di istituire la Conferenza di Valutazione definendo le modalità di convocazione dei soggetti competenti in materia ambientale e degli enti territorialmente interessati e confinanti;

  • le modalità di consultazione, informazione e comunicazione per garantire la più ampia partecipazione al procedimento di VAS in oggetto.

 

ATTI E DOCUMENTI

Decreto del Presidente della Provincia n. 39 del 25 febbraio 2020

Determinazione Dirigenziale n. 740 del 22 giugno 2020

Allegato alla determinazione n. 740_2020

 

Allegati

Decreto del Presidente della Provincia n. 39 del 25 febbraio 2020

Note: scarica l'allegato

Determinazione Dirigenziale n. 740 del 22 giugno 2020

Note: scarica l'allegato

Allegato alla determinazione n. 740_2020

Note: scarica l'allegato

Ultima modifica: Gio, 06/08/2020 - 17:50