Coronavirus: Decreto Green Pass

Coronavirus: Decreto Green Pass

 

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro della Salute Roberto Speranza, ha deliberato di prorogare fino al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza nazionale e ha deciso le modalità di utilizzo del Green Pass (che si può ottenere con il vaccino, un tampone negativo nelle 72 ore precedenti, o la guarigione dal Covid-19) e nuovi criteri per la “colorazione” delle Regioni.

 

 


Il #GreenPass a partire da venerdì 6 Agosto verrà richiesto per entrare in: 

 

Cinema 

Teatri 

Musei 

Biblioteche

Palestre 

Piscine

Stadi

Concerti

Fiere

Congressi

Concorsi

Centri termali

Sedersi a consumare nei tavoli al chiuso di bar, ristoranti, pub e pizzerie 

 

Non servirà invece per:

 

Alberghi

Negozi 

Centri commerciali

Parrucchieri, estetisti e barbieri

Lidi e stabilimenti balneari

Fabbriche 

Uffici pubblici 

Uffici privati 

Aerei

Treni

Tram

Metropolitane

Autobus 

Traghetti

Aliscafi

Consumazione al bancone dei bar 

Ristoranti, pizzerie, pub all'aperto 

Chiese e luoghi di culto

 

E neanche per le discoteche, che rimangono chiuse.

 

Il Governo sta inoltre valutando tamponi gratis per i giovani, le donne in gravidanza e tutte le persone per cui il medico sconsiglia la vaccinazione. 

 

I colori delle Regioni (bianco, giallo, arancione e rosso) verranno determinati non più in base all'incidenza del contagio, ma esclusivamente in base al numero di ricoverati nei vari reparti

 

Zona GIALLA con occupazione del 10% di posti letto in terapia intensiva e 15% nei reparti 

Zona ARANCIONE con occupazione del 20% di posti letto in terapia intensiva e 30% nei reparti 

Zona ROSSA con occupazione del 30% di posti letto in terapia intensiva e 40% nei reparti

 

Allegati

Decreto Legge n.105 del 23/07/2021

Note: Scarica l'allegato

Data: 23/07/2021 Ultima modifica: Ven, 06/08/2021 - 09:04
Pubblicato da: URP - Redazione web Fonte: Staff di Direzione