Brescia: il trend positivo della mobilità sostenibile continua

Brescia: il trend positivo della mobilità sostenibile continua

Il trend che porta ad una mobilità sempre più sostenibile non si ferma a Brescia e nell’intera provincia. Lunedì 1° marzo La Provincia di Brescia, al fine di proseguire con la sua campagna di trasformazione della mobilità ha dato il via al bando di Regione Lombardia per richiedere contributi all'acquisto di veicoli a zero o bassissime emissioni. La misura promossa dalla Regione prevede anche una dotazione specifica per il 2021 di 18 milioni di euro dedicata ai soli veicoli elettrici della categoria (ciclomotori, scooter, motocicli, tricicli e quadricicli). Questa iniziativa da parte dell’ente bresciano si colloca all’interno delle strategie pianificatorie sulla mobilità sostenibile, che ad oggi risultano un tema fondamentale che non può essere trascurato

Sarebbe stato facile pensare che con il propagarsi della pandemia di COVID-19, specialmente in Lombardia, il trend positivo verso la mobilità sostenibile si sarebbe interrotto. In realtà il 2020 si è chiuso con un incremento positivo riguardo al comparto della mobilità elettrica. Per la prima volta ciclomotori, scooter e moto hanno superato i 10mila veicoli immatricolati, facendo segnare un convincente +84,5%. Quella del 2020 è la crescita più significativa in termini percentuali, con mercato degli scooter segna un + 268,8%, le moto con + 125,7% e i ciclomotori che chiudono l'anno a + 8,3%. Positivi anche i numeri dei quadricicli che raggiungono un +10,5% sul 2019. Questo trend positivo si è visto, come menzionato, anche a Brescia e nella provincia.

 il trend positivo della mobilità sostenibile continuaSecondo Confindustria questo orientamento è destinato a crescere sia nella provincia di Brescia come in tutta la regione lombarda, proprio per l'importanza del ruolo che le due ruote giocano nel futuro della mobilità soprattutto in ambito urbano. Questo trend positivo si nota principalmente nelle città maggiori della regione, dove (grazie anche alla spinta della sharing mobility e degli incentivi statali), i veicoli elettrici hanno registrato una crescita importante rispetto al 2019. Il bando di Regione Lombardia è destinato alle persone fisiche (no società) residenti in Lombardia e rimarrà aperto fino al 31 dicembre salvo esaurimento del fondo. Gli incentivi coprono il 30% del prezzo di acquisto IVA esclusa.

Un percorso quello promosso da Regione Lombardia e dalle sue provincie, che prosegue già da diversi anni, e che certifica un’idea green e votata alla sostenibilità. Le istituzioni regionali promettono che le attività a favore della mobilità elettrica proseguiranno anche negli anni a venire. Il trend appoggiato dalla Regione vede nelle istituzioni bresciane un forte sostenitore, che anche nel 2021 si propone di fare da traino per un comparto ad oggi fondamentale nelle economie regionali.

 

 

Brescia: the positive trend for sustainable mobility continues

The trend towards increasingly sustainable mobility does not stop in Brescia and the entire province. On Monday 1 March, the Province of Brescia, in order to continue with its campaign to transform mobility, launched the Lombardy Region's call for tenders to request contributions for the purchase of zero or very low emission vehicles. The measure promoted by the Region also includes a specific endowment for 2021 of 18 million euros dedicated solely to electric vehicles in the category (mopeds, scooters, motorbikes, tricycles and quadricycles). This initiative on the part of the Brescian authority is part of the planning strategies for sustainable mobility, which today is a fundamental issue that cannot be neglected.

It would have been easy to think that with the spread of the COVID-19 pandemic, especially in Lombardy, the positive trend towards sustainable mobility would have stopped. In fact, 2020 closed with a positive increase in the electric mobility sector. For the first time, mopeds, scooters and motorbikes exceeded 10,000 registered vehicles, a convincing +84.5%. This is the most significant growth in percentage terms, with the scooter market registering + 268.8%, motorbikes + 125.7% and mopeds closing the year at + 8.3%. The numbers for quadricycles were also positive, reaching +10.5% over 2019. This positive trend was also seen, as mentioned, in Brescia and its province.

According to Confindustria (the Confederation of Italian Industries), this trend is destined to grow both in the province of Brescia and throughout the Lombardy region, precisely because of the important role that two-wheelers play in the future of mobility, especially in urban areas. This positive trend can be seen mainly in the region's major cities, where (thanks also to the push of sharing mobility and government incentives), electric vehicles have recorded significant growth compared to 2019. The Lombardy Region call for tenders is aimed at individuals (no companies) resident in Lombardy and will remain open until 31 December unless the fund is exhausted. The incentives cover 30% of the purchase price excluding VAT.

The path promoted by the Lombardy Region and its provinces has been going on for a number of years, and certifies a green idea with a focus on sustainability. The regional institutions promise that activities in favour of electric mobility will continue in the years to come. The trend supported by the Region sees in the Brescia institutions a strong supporter, which also in 2021 intends to act as a driving force for a sector that is today fundamental to the regional economies.

Data: 13/04/2021 Ultima modifica: Mar, 13/04/2021 - 16:17
Pubblicato da: URP - Redazione web Fonte: Ufficio Europa di Area Vasta