Lago d'Iseo e Franciacorta

Affascinante e romantico, il Lago d’Iseo gode di un paesaggio verdeggiante di monti e suggestive pareti rocciose, colline e uliveti, che fanno da cornice alla splendida Monte Isola uno dei “Borghi più belli d’Italia” e Eden Award 2010, famosa anche per la produzione artigianale di reti e di barche in legno. Per godere di bellissimi panorami, non sono da perdere le escursioni in battello. Piccoli borghi dai caratteristici centri storici si susseguono lungo la sponda lacustre tra Paratico e Pisogne per interrompersi a Vello sulla vecchia litoranea. Iseo concentra la  frizzante vita sociale tra piazza Garibaldi, il castello e la pieve di Sant’Andrea. Nella piazza di Pisogne troneggia la medievale Torre del Vescovo. All’imbocca della strada che conduce in Val Palot sorge la quattrocentesca Chiesa della Madonna della Neve ornata da uno splendido ciclo di affreschi del Romanino. Il Monte Guglielmo (1949 m. slm) e le Piramidi di erosione (fenomeno geologico) di Zone, raggiungibili da Marone, sono tra gli ambienti naturali da scoprire.

A sud, oltre la riserva naturale delle Torbiere del Sebino, il lago si stempera in un armonioso insieme paesaggistico: laFranciacorta, terra di antiche tradizioni, ville, castelli, monasteri e abbazie, vigneti e celebrate cantine dove vengono prodotte e gelosamente custodite le pregiate bollicine.

Tra il patrimonio storico artistico da conoscere emergono l’Abbazia di San Nicola a Rodengo Saiano, il Convento dell’Annunciata a Rovato e il Monastero dall’impronta romanica di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo. Visite guidate sono organizzate a Palazzo Torri a Nigoline di Corte Franca e al Castello di Bornato.

Motivo di grande richiamo è l’enogastronomia che unisce Franciacorta e Lago d’Iseo abbinando i pregiati vini ai prodotti del territorio valorizzati dalla Strada del vino Franciacorta. Su tutti la tinca al forno ripiena con polenta, specialità gastronomica di Clusane, il manzo all’olio di Rovato e lo spiedo di Gussago. Le bollicine di Franciacorta non possono mancare. Rivaleggiano con i vigneti franciacortini gli uliveti che fanno di Marone una città dell’olio. Pregiata la produzione di grappa.

L’ospitalità è diffusa in hotel, campeggi, agriturismi e B&B. Trattorie e ristoranti sono presenti in numero considerevole e di qualità diffusa sia sul lago che in campagna.

Come raggiungere il Lago d’Iseo e la Franciacorta

In auto

Autostrada A4 Milano Venezia – Uscite: Brescia Ovest, Ospitaletto, Rovato, Palazzolo sull’Oglio

Strada Provinciale SPBS 510

Strada Provinciale SPBS 11

In autobus

Brescia Trasporti Sud www.trasportibrescia.it

In battello

Navigazione lago d’Iseo

http://www.navigazionelagoiseo.it/

In treno

Linea Milano Venezia – Stazioni: Brescia, Rovato

www.trenitalia.com

Linea Brescia Iseo Edolo - Principali stazioni: Brescia, Rovato, Iseo, Pisogne

www.trenord.it

Ultima modifica: Mar, 03/03/2015 - 10:30