Opera Nazionale Maternità e Infanzia

Il materiale della soppressa Opera Nazionale Maternità e Infanzia relativo all'attività della Federazione Provinciale di Brescia è stato depositato presso l'Archivio di Stato della città, in seguito alla convenzione stipulata nel 1986 tra l'Ufficio Centrale per i Beni Archivistici e la Provincia di Brescia.
Al momento del deposito, il prospetto allegato alla convenzione riportava il quantitativo dei pezzi - buste e registri - per un totale di 620 circa, di cui 370 buste.
Durante la schedatura informatizzata del 2004, che ha portato alla realizzazione di un inventario, la documentazione è stata integrata con altro materiale – buste e documenti sciolti - rinvenuto successivamente. Pertanto l'archivio risultava costituito da 727 unità archivistiche, tra buste (in numero di 461) e registri (in numero di 266).
Negli anni successivi, l’intervento di recupero della documentazione storica al 1970 ancora conservata presso le sedi provinciali ha integrato il materiale preesistente con altra documentazione appartenente all'ONMI. Sono stati quindi inventariati e ricollocati nell’archivio 26 buste, di cui una contenente volumi e riviste, e 62 registri.

La documentazione concerne l'attività amministrativa e assistenziale della Federazione Provinciale ONMI e dei comitati comunali (verbali di deliberazione del Comitato Provinciale, organizzazione e funzionamento dei consultori e della Casa della Madre e del Bambino), il patrimonio (inventari di beni mobili e di consumo), la contabilità (conti consuntivi e bilanci di previsione), il personale (attività e trattamento economico e previdenziale del personale, fascicoli nominativi) e la Scuola di puericultura. La serie dei Registri è costituita da protocolli, inventari dei beni,  deliberazioni, relazioni amministrative e sanitarie, giornali e partitari delle entrate e delle uscite.

Consistenza dell’archivio: buste 487, registri 327, volumi 9
Estremi cronologici: 1878-1995

 

Ultima modifica: Gio, 07/06/2018 - 14:56